Milano: 12 - 13 - 14 Maggio 2023

Fish

Dal Blog di Roberto Pesce

LIBERTÀ FINANZIARIA

Come Ottenerla partendo da te

LIBERTÀ FINANZIARIA

Come Ottenerla partendo da te

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

No, questo non è uno di quegli articoli in cui troverai scritto che solo se hai la mente milionaria e la giusta motivazione potrai creare la tua libertà finanziaria.

Non lo nego, quanto meno desiderare un miglioramento della propria situazione economica è il minimo sindacale richiesto per creare libertà finanziaria, ma miglioramento non equivale a dire “voglio essere ricco” come si legge spesso in giro.

 

Cosa intenda ciascuno di noi per ricchezza sarebbe un’altra bella domanda da farsi…

Ogni volta che si aprono le porte di INTELLIGENZA FINANZIARIA,  so che chiedendo ai nuovi allievi “perché sei qui” pochi mi parleranno di ricchezza o di voglia di arricchirsi.

La maggior parte mi parlerà di tempo per fare altro, di affetti cui dare un futuro, di amori da realizzare, di passioni da coltivare, di viaggi, di problemi da superare e di libertà di scelta.

Ognuno sarà lì con il proprio significato di ricchezza, con un perché che spinge a migliorare la propria situazione economica.

 

Nel concreto cos’è la libertà finanziaria e quali sono le strade per crearla?

Ed esiste un numero, una quantità di denaro, che ci faccia dire “sono ricco…e felice”?

 

Che cos’è la libertà finanziaria

 

Con il termine “libertà finanziaria” si intende la capacità di generare il denaro che ti serve per vivere grazie a fonti di reddito automatiche o semi automatiche.

Non è un concetto astratto, né romantico e tantomeno inarrivabile.

La libertà finanziaria è semplicemente un risultato matematico dei nostri comportamenti.

È composta da due variabili ugualmente importanti: le entrate e le uscite.

Come nel bilancio di un’azienda, l’attivo e il passivo dipendono in gran parte dalle scelte di chi la guida.

Vediamo entrambi gli aspetti.

 

Libertà finanziaria: le entrate

 

Le entrate sono costituite dal reddito che percepisco.

Questo può essere creato in due modi:

 

1) Redditi attivi, ovvero  le entrate che derivano dal mio impegno diretto in un’attività, cioè quanto mi pagano per fare un determinato lavoro.

Possono essere da lavoro dipendente oppure da lavoro autonomo (libera professione o impresa).

Il reddito attivo può essere percepito in funzione di:

  • Ore/quantità : lavoro 8 ore per uno stipendio
  • Valore prodotto: realizzo un progetto e mi pagano per il risultato
  • Opportunità:  mi pagano per l’intermediazione in un affare ad esempio

Per produrre un reddito attivo è necessario il mio impegno, più o meno costante, in prima persona.

 

2) Redditi passivi sono invece sistemi attraverso i quali io percepisco un’entrata indipendentemente dalla mia presenza fisica.

Sono redditi passivi:

  • Le rendite da locazione
  • Le rendite finanziarie
  • I sistemi automatici di reddito

Quindi, se affitto un immobile, se ho titoli che mi generano cedole o se ho prodotti che si vendono da soli, sto generando flussi di reddito passivo.

Se scrivi un libro, ad esempio, percepisco provvigioni ogni volta che  una persona lo compra.

Non ti sto dicendo che per ottenere reddito passivo tu non debba fare nulla, perché per creare questo tipo di entrate è sempre necessario un lavoro a monte ma, una volta realizzato, la tua presenza attiva non è più strettamente necessaria.

Lo so che stai pensando “il lavoro che faccio io non si può passivizzare” ma a volte se non si può passivizzare tutto il lavoro, se ne può automatizzare una parte o alcuni dei suoi processi.

 

Ci hai mai pensato?

Scegliere quindi come generare reddito è rilevante ai fini del risultato.

Considerare la possibilità di mixare redditi attivi e passivi può essere un primo decisivo passo verso la libertà finanziaria.

In questo ipotetico bilancio personale che stiamo facendo, è evidente l’importanza della parte attiva ovvero quella delle entrate ma è altrettanto, se non più importante, la gestione delle uscite.

Qualunque cifra guadagni, se spendi più delle entrate finisci per “chiudere” proprio come un’azienda.

 

Libertà finanziaria: gestione delle uscite

 

Sul lato passivo il primo passo è calcolare quello che ti serve per vivere.

Sembra banale, ma in tanti già su questo passaggio si perdono.

Quanto spendi esattamente per vivere?

Se non hai in testa quel numero, come fai a calcolare quanto reddito devi produrre per essere libero finanziariamente?

Per monitorare le spese e farsi un’idea ti avevo suggerito qualche applicazione utile in questo articolo.

Ti bastano un paio di mesi per avere un’idea chiara di quanto spendi e soprattutto in cosa spendi. In questo modo saprai anche come intervenire.

Non confondere “quello che spendi” con “quello che ti serve per vivere”.

Per vivere intendo le spese necessarie:  pagare mutuo o affitto, cibo, trasporti ecc.

Ora se mettiamo insieme i due aspetti e ci ricordiamo che la libertà finanziaria significa produrre redditi passivi pari alla cifra che ti serve per vivere, ti sembra già più raggiungibile?

 

Libertà finanziaria: come crearla

 

Come creare quindi la tua libertà finanziaria?

 

Hai solo tre strade:

  • aumentare le entrate
  • limitare le spese
  • entrambe le cose

Sembra la “Sagra dell’Ovvio” mi rendo conto, ma ti aggiungo una parola: diversificazione.

Che tu stia valutando come incrementare le tue entrate o come ottimizzare le tue spese, la diversificazione è fondamentale.

 

Dal lato attivo, diversificare significa produrre reddito da più fonti:

  • da lavoro
  • da immobili
  • da investimenti

Dovessi perdere il lavoro saresti in grado di bilanciare con tutto il resto, almeno temporaneamente.

 

Dal lato passivo, diversificare significa anche non affidarsi al primo strumento di investimento che ci viene proposto.

Significa confrontare costi e scegliere per ogni servizio a cui attingo  quello più conveniente per me.

Solo prestando attenzione ai costi (da quelli bancari a quelli dei fornitori di altri servizi) si possono risparmiare diverse centinaia di Euro all’anno.

 

In sostanza, se vuoi raggiungere la tua libertà finanziaria, devi:

  1. Trovare il tuo perché
  2. Avere chiaro il tuo bilancio complessivo sapendo quanto ti serve per vivere
  3. Pensare a come integrare/diversificare le tue attuali fonti di reddito rendendole passive anche in parte
  4. Imparare la gestione del denaro

 

Non basta arricchirsi.

 

Sono innumerevoli gli esempi di persone che si sono arricchite e che non hanno saputo gestire le entrate.

Ambire solo a grosse ricchezze non è quindi sinonimo di libertà.

Qualche studioso in giro per il mondo si è chiesto se sia invece sinonimo di felicità.

Alla Purdue University hanno calcolato che per essere economicamente felici bastano 95 mila dollari.

Poco più di 77 mila Euro… all’anno… a testa!

Superare questa cifra sembra adirittura che renda progressivamente infelici.

Tu cosa ne pensi?

 

Giorgia Ferrari

 

PS: Di questo e di molto altro parliamo all’interno della Community Gratuita.

Clicca sul bottone sotto e accedi gratuitamente

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email
Roberto Pesce

Roberto Pesce

Sono un Financial Coach.
Grazie all'Intelligenza Finanziaria,
aiuto le persone a essere Finanziariamente Libere.

Dal Blog

LEGGI GLI ULTIMI ARTICOLI

Fish

Partecipa a:

Intelligenza Finanziaria

3 giorni per diventare Libero Finanziariamente, in cui impari Definitivamente a far lavorare il tuo denaro per te.

12 - 13 - 14 Maggio 2023​

Entra in Community

al suo interno trovi già stretgie, tips, approfondimenti
e tanti consigli pratici e spiegati in modo semplice
da roberto pesce ed altri esperti di Borse, mercati e finanza personale

Ciao sono:

Roberto Pesce

Se ancora non mi conosci sono un imprenditore, un investitore ma anche e soprattutto, da circa trent’anni, sono un TRAINER e un FORMATORE.

Se sei su questa pagina, immagino che anche TU, come capitò anche a me alcuni anni fa, ti stia chiedendo se “davvero ne valga la pena”.

O più concretamente, se esista un’alternativa al continuo rincorrersi di scadenze e impegni in cui facilmente ti ritrovi.


Sono qui per dirti che Esiste!
Ed ha a che fare con la tua capacità di "Far Lavorare il Denaro per te".

Per farlo, la motivazione è importante, ma non basta.

Ti servono delle Abilità.
Nello specifico, di Intelligenza Finanziaria.


Anni fa ho creato un corso dal Vivo, che in soli 3 giorni ti aiutano concretamente a raggiungere ciò che Tutti Desiderano:

La Libertà Finanziaria.

Milano: 21 - 22 - 23 Ottobre

Fish

Ciao sono:

Roberto Pesce

Se ancora non mi conosci sono un imprenditore, un investitore ma anche e soprattutto, da circa trent’anni, sono un TRAINER e un FORMATORE.

Se sei su questa pagina, immagino che anche TU, come capitò anche a me alcuni anni fa, ti stia chiedendo se “davvero ne valga la pena”.

O più concretamente, se esista un’alternativa al continuo rincorrersi di scadenze e impegni in cui facilmente ti ritrovi.


Sono qui per dirti che Esiste!
Ed ha a che fare con la tua capacità di "Far Lavorare il Denaro per te".

Per farlo, la motivazione è importante, ma non basta.

Ti servono delle Abilità.
Nello specifico, di Intelligenza Finanziaria.


Anni fa ho creato un corso dal Vivo, che in soli 3 giorni ti aiutano concretamente a raggiungere ciò che Tutti Desiderano:

La Libertà Finanziaria.

Milano: 22 - 23 - 24 Ottobre

Dicono di Me

sotto trovi le parole delle persone
che ho avuto il piacere e il privilegio di incontrare in questi anni.

Il livello di etica che Roberto Pesce esprime in ogni momento (e tutti gli altri coach sono sulla stessa lunghezza d’onda) è per me fondamentale quando si parla di soldi
Osvaldo_Carrara
Osvaldo Carrara
Engineering Manager - di Bergamo
Un grande applauso a te che riesci a parlare per due gg di seguito di una materia non certo facile con molta leggerezza rendendola comprensibile anche ai meno esperti (come me).
Paola Procopio
Sales Manager - di La Spezia
Roberto Pesce è un Trainer davvero speciale e il suo plusvalore è la semplicità che permette a chiunque di avvicinarsi in modo leggero e divertente a temi che spesso vengono considerati dai molti ostici e complicati!
Alessandro Pinna
Dipendente - di Gallarate
Da tempo ero alla ricerca di un coach a cui affidarmi per avere un metodo valido e comprovato per gestire i miei risparmi e per farli lavorare per me incrementando gli interessi. Roberto mi è piaciuto subito: persona affabile, molto etica e competente, spiega concetti di finanza, all’apparenza difficili e ostici, con estrema semplicità e chiarezza il tutto infarcito con la simpatia che lo contraddistingue.
James Di Marco
Designer - di Brescia
Roberto ti fa vedere cosa si può fare partendo da piccole cifre, investendo in modo sistematico sul lungo termine. E questo è il mio obiettivo: creare la mia fabbrica della ricchezza.
Franca Scuzzarella
Personal Coach - di Torino
Trovo il tuo approccio a questa materia veramente singolare ed efficace e ho sentito gente intorno a me dire che “certe cose le dovrebbero insegnare a scuola…” Sono pienamente d’accordo e mi rammarico che insegnanti e famiglia non abbiano saputo colmare le mie lacune in materia.
Fuvio Staffoni
Artigiano - di Alessandria
Ho apprezzato la formazione,l’energia e il modo di porsi nei nostri confronti di Roberto e di tutto lo staff. Mi è stato aperto un mondo nuovo,di cui volutamente conoscevo poco e che ritenevo solo per ricchi o professionisti del settore. Ho ricevuto gli strumenti per iniziare a fare chiarezza sul mio stato di salute finanziaria,ma soprattutto ho capito che non basta affidarsi ai consulenti se poi non capiamo il 90% di quello che propongono
Caterina Gesualdi
Infermiera e Mamma - di Catanzaro
Ho apprezzato la formazione,l’energia e il modo di porsi nei nostri confronti di Roberto e di tutto lo staff. Mi è stato aperto un mondo nuovo,di cui volutamente conoscevo poco e che ritenevo solo per ricchi o professionisti del settore. Ho ricevuto gli strumenti per iniziare a fare chiarezza sul mio stato di salute finanziaria,ma soprattutto ho capito che non basta affidarsi ai consulenti se poi non capiamo il 90% di quello che propongono
Caterina Gesualdi
Infermiera e Mamma - di Catanzaro
Conosco Roberto dal 2002 e ne apprezzo la preparazione, la professionalità e la grande capacità di trasferire concetti in modo appassionante e perfino divertente.
La finanza è una materia semplice se si conoscono i principi insegnati nei corsi di Roberto.
Renato Cantarelli
Promotore Finanziario - di Parma

Milano: 21 - 22 - 23 Ottobre

Partecipa a:

Milano: 12 - 13 - 14 Maggio

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco