Un altro successo per il corso Power Trading

Si è conclusa sabato scorso a Reggio Emilia la prima edizione dopo la pausa estiva del mio corso dedicato a chi ha piacere di imparare come muoversi nell’affascinante mondo del trading e degli investimenti borsistici: [workshop_what what=”488″ color=”navy”].

Ancora una volta è stata un’edizione “fiume”, con orario finale irrimediabilmente sforato e una miriade di informazioni e strategie condivise con i partecipanti tra cui ho rivisto con piacere alcuni volti già noti come quelli di Ciro, Lorenzo, Gloria, Alessandro (bentornato dal Congo Alessandro!!!), Claudio e Celestino, molti dei quali si ritroveranno ancora assieme partecipando al percorso della [workshop_what what=”494″ color=”navy”].

Ha riscosso grande interesse come di consueto la parte più tecnica del corso dedicata ad imparare a leggere ed utilizzare la direzionalità del mercato (analisi del trend, segnali di inversione dei mercati, tattiche di entrata etc.) così come tutto ciò che riguarda la gestione delle posizioni (stop loss, trading management in swing, core e position trading, take profit etc.).

Altra area di grande interesse per i partecipanti è stata quella dedicata alla ricerca delle azioni e degli ETF su cui investire o fare trading con il ricorso a metodiche apparentemente opposte ma in realtà complementari come quella dell’analisi dei macro-trend (materie prime, paesi emergenti etc.) e la ricerca automatizzata basata su criteri e software di analisi tecnica grazie al nostro software proprietario GERONIMO TRADING MANAGER che sta riscuotendo sempre maggior successo anche grazie alle ultime innovazioni introdotte (CLICCA QUA se vuoi testarlo in PROVA GRATUITA per 2 SETTIMANE).

Ora, cari partecipanti, inizia il vostro vero lavoro: passare dalla teoria alla pratica superando tutti gli inevitabili dubbi e ostacoli che si incontrano ogni qualvolta si affronta una nuova materia o disciplina.

Nel tempo vi accorgerete che padroneggiare i metodi e l’analisi tecnica non è poi cosa così complessa mentre vi renderete invece conto in prima persona di quanto sia importante e complesso vincere la battaglia contro la propria emotività.

Ma anche di questo avremo modo di riparlare in futuro.

Per chi interessato, i prossimi appuntamenti in calendario per i corsi dal vivo sono:

  1. [workshop_what what=”490″ color=”navy”], [workshop_when what=”490″ color=”black”], [workshop_where what=”490″ color=”black”]
  2. [workshop_what what=”488″ color=”navy”], [workshop_when what=”488″ color=”black”], [workshop_where what=”488″ color=”black”]

A risentirci presto, buon trading!

Roberto Pesce

11 commenti

  1. Alessandro Rizzati

    8 anni fa  

    Come al solito, partecipare ai corsi di Roberto è non solo molto interessante, ma anche veramente piacevole.
    Questa volta approfondire le tecniche di entrata, protezione e uscita delle posizioni nei vari time frame è stato molto utile.
    Ora, come ricorda Roberto, mi aspettano numerosissime operazioni DEMO (anche se spero di passare rapidamente al REALE) e so di poter contare su una persona che potrà seguirmi passo-passo nella mia formazione.
    GRAZIE MILLE ROBERTO e a presto


  2. Gloria

    8 anni fa  

    Fino a poco tempo fa consideravo il mondo degli investimenti “incomprensibile”, pieno di regole, di nozioni complicate e anche parecchio noioso. Tuttavia ero anche stanca di continuare a riscontrare un andamento perennemente negativo dei miei investimenti e di sentirmi dire che non poteva essere che così visto l’andamento dell’economia globale, del mercato etc etc.
    Quando ho finalmente deciso di provare a capire in prima persona di cosa si stava parlando e di tentare, per lo meno, di arginare le perdite, mi sono imbattuta nel corso Intelligenza Finanziaria di Roberto e leggendone la presentazione mi sono detta: ecco inizio da qui. E così ho fatto.
    Con questo corso ho iniziato a capire come “gestire me stessa”: ossia la quotidianità, il reddito, le spese e anche com’è sarebbe possibile iniziare a crearsi una rendita.
    Inoltre c’è stata anche un’introduzione al trading che mi ha aperto un mondo.
    Roberto ha il grande dono di semplificare al massimo i contenuti che solitamente sono trattati in modo molto tecnico e appunto incomprensibile ai non addetti ai lavori, oltre al fatto di farlo in modo estremamente divertente e disinvolto.
    Grazie a questo suo modo di “insegnare” mi sono accorta che “capivo” realmente di cosa si stava parlando e potevo anche iniziare a gestire alcuni passaggii che mai avrei pensato di comprendere.
    Questo mi ha dato fiducia e mi ha spinta a seguire anche il corso successivo Investire in Azioni ed ETF perché volevo approfondire le mie conoscenze per poter così iniziare a mettere in pratica quanto imparato.
    Grazie a questo corso ora ho già diversi strumenti che mi consentono di operare con dei risultati soddisfacenti e quindi non mi resta che iniziare a praticare in paper money in attesa di vincere l’emotività e di buttarmi nell’operatività reale avendo la certezza di essere supportata costantemente in questo mio percorso perché Roberto è molto presente anche e soprattutto… dopo! Grazie Roberto e a presto


  3. Alessandro V.

    8 anni fa  

    Sono un sostenitore del “fai-da-te” finanziario e per questo motivo sono alla continua ricerca di informazioni per affrontare ed usare gli strumenti di investimento con cognizione di causa. Con questo corso Roberto mi ha permesso di accrescere notevolmente l’efficacia delle mie scelte, sia per le preziose indicazioni che ci ha fornito, sia per l’approccio metodico che ci ha insegnato. La giornata è intensa ma Roberto sa come stimolare l’attenzione dei suoi allievi.


  4. Fab

    8 anni fa  

    Ciao Roberto,

    una domanda per quanto riguarda il position trading!

    Mettiamo caso che uno dopo il tuo corso di position trading su azioni ed etf fa i compiti a casa per bene ossia si mette a studiare approfonditamente, fa paper trading come si deve e si specializza poi col live trading sul mercato americano perchè li ci sono molte più occasioni.

    Ipotizziamo anche che fa position trading per 10 anni sul mercato americano spuntando un rendimento medio composto annuo netto del 15% perchè ci sa fare: si è impegnato, è costante, è umile, ecc…

    Ok, benissimo!!

    Come la mettiamo col rischio cambio?

    Se per esempio il dollaro nell’arco di questi 10 anni si è svalutato del 20%/30%, la perfomance totale del position trader in questione sarà inficiata in negativo per la stessa percentuale e viceversa al contrario!!

    DOMANDA

    Non sarebbe meglio configurare il tuo software anche su titoli europei appartenenti a un indice tipo il S&P Euro Plus, lo Stoxx Europe 600 ecc….?

    Fare position trading solo su titoli appartenenti al mercato italiano e svizzero mi sembra un pò limitativo a livello europeo soprattutto se nel medio e lungo termine si vuole evitare il rischio cambio che è implicito nel fare position trading su titoli USA.

    Passiamo ad altro!

    A titolo di curiosità, che ne pensi del fenomeno “Financial Spread Betting” che sta spopolando in UK?

    Maggiori info su:

    http://www.financial-spread-betting.com/

    A parte il discorso fiscale per il quale in UK è molto conveniente, come mai in Italia non c’è nessuna offerta su questo tipo di prodotto?

    Lo chiedo a te che sei un addetto ai lavori e magari hai qualche info di prima mano?

    Secondo me perchè le società finanziarie inglesi che gestiscono queste piattaforme hanno fatto già le loro indagini di mercato e hanno capito che il potenziale del mercato italiano non è sufficiente per fare massa critica oppure perchè i market makers italiani su prodotti simili ( covered warrant, opzioni, futures ) hanno fatto lobby per impedire che gli venga concessa autorizzazione dalla consob.

    Comunque fra le due ipotesi, la prima mi sembra più plausibile!!

    Ciao!


  5. Fab

    8 anni fa  

    Ciao Roberto,

    devo fare una rettifica e un’integrazione sul mio post.

    1)Per quanto riguarda:

    “Se per esempio il dollaro nell’arco di questi 10 anni si è svalutato del 20%/30%, la perfomance totale del position trader in questione sarà inficiata in negativo per la stessa percentuale e viceversa al contrario!!”

    Andavo di fretta e volevo dire si è sopravvalutato! Ovviamente rispetto all’euro!! Cioè devo pagare più euro per avere l’equivalente in dollari!! Ma lo sai meglio di me!! Era solo un appunto preventivo per non farmi dire poi: guarda che hai sbagliato ecc…!!

    2) Per quanto riguarda il discorso “Financial Spread Betting”, un breve quadro d’insieme introduttivo si trova su:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Spread_betting#Financial_spread_betting

    Ciao!


  6. Fab

    8 anni fa  

    Ciao Roberto,

    fatto rettifica e integrazione e non prende!!

    Rettifico e integro in breve di nuovo!!

    Rettifica a:

    “Se per esempio il dollaro nell’arco di questi 10 anni si è svalutato del 20%/30%…”

    Volevo dire si è sopravvalutato!!!

    Integrazione su “Financial Spread Betting”:

    Info introduttive su:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Spread_betting#Financial_spread_betting

    Ciao!

    Fab


  7. Fab

    8 anni fa  

    Ciao Roberto,

    devo fare una rettifica che non ha preso per ben 2 volte perchè al solito non prende un link!!

    Per quanto riguarda:

    “Se per esempio il dollaro nell’arco di questi 10 anni si è svalutato del 20%/30%……”

    Ero di fretta e intendevo dire ovviamente si sopravvaluta ossia si pagano più euro per avere l’equivalente in dollari e quindi si avranno meno euro se si convertono dollari in euro.

    Ciao!


  8. Roberto Pesce

    8 anni fa  

    Ciao a tutti, e grazie ai miei favolosi allievi per i complimenti che, non ve lo nascondo, fanno sempre piacere!

    Venendo alle domande di Fabrizio, partendo dalla fine ti dico con franchezza che del Financial Spread Betting non so granchè, la materia finanziaria è molto vasta e per scelta non seguo tutto e cerco di usare, commentare e insegnare ciò che conosco bene tralasciando un po’ tutto il resto.

    Sul rischio cambio invece hai ragione, lo si evita solo rimanendo in area euro altrimenti occorre sperare che sia quantomeno neutro o poco rilevante sull’orizzonte temporale di cui ci occupiamo.

    Viceversa, serve mediare il dollaro comprandone in più occasioni oppure fare attività di hedging con appositi strumenti finanziari di cui però non discuto qua essendo attualmente attività abbastanza sofisticate. Mi auguro che a breve debuttino anche in Italia ETF sulle valute con i quali, per chi lo desidera, si potranno fare queste coperture in maniera decisamente più semplice.

    Saluti, Roberto


  9. Fab

    8 anni fa  

    Ciao Roberto,

    grazie della risposta, gentile e professionale come al solito!!

    Peccato che Geronimo non venga configurato anche su tanti altri titoli europei!!

    In ogni caso penso che una volta imparate per bene le tecniche di postion trading che insegni, si può fare trading per conto proprio anche su altri titoli europei utilizzando altri software!!

    Passiamo ad altro!

    Il Position Trading viene utilizzato anche sulle ” financial spread bet”!

    Di seguito info ( nell’eventualità che tu gli voglia dare un occhiata) sul sito e libro scritto da uno specialista inglese, Tony Loton:

    http://www.lotontech.com/positiontrading

    Il tuo know how sul position trading secondo me è superiore e se applicato alle “financial spread bet”, ovviamente con gli adattamenti del caso, potrebbe fornire risultati migliori da quelli ottenuti da Tony Loton!!

    Un caro saluto!

    Fab


  10. Roberto Pesce

    8 anni fa  

    In effetti Fabrizio, Geronimo Trading Manager sarà prossimamente allargato anche ad altri mercati europei come Germania, Spagna, UK etc.

    Allo stesso modo, nel 2011 implementeremo altre funzionalità al programma tra cui la possibilità di effettuare ricerche (stock screening) incrociate tra analisi fondamentale a analisi tecnica.

    Saluti, alla prossima!

    Roberto


  11. Fab

    8 anni fa  

    Ciao Roberto,

    grazie della risposta, gentile e professionale come al solito!!

    Che dire delle tue news?

    Mi hai colto di sorpresa!!!!

    Wow, fantastico!!

    Un caro saluto.

    Fab


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti alla Newsletter!!

Rimani aggiornato su tutte le novità Smartmoney e sui nuovi articoli di questo blog

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco