La Fabbrica della Ricchezza: impara a far lavorare il tuo denaro per te!

Concludiamo oggi questa discussione iniziata 2 post fa con il concetto dell'”EVASIONE DALLA CORSA DEL TOPO” in cui abbiamo evidenziato come fosse importante organizzare la propria vita finanziaria imponendosi di chiudere ogni mese/anno con un attivo finanziario.

Nella seconda parte di questa discussione, intitolata “LA SINISTRA SEDUZIONE DELLA FABBRICA DEL DEBITO“, abbiamo invece visto come anche il creare un attivo non ci garantisca il raggiungimento della tanto desiderata tranquillità e libertà. Se il nostro risparmio viene destinato ad acquisti di beni di utilizzo che producono rate, interessi passivi (ossia debiti) e costi di gestione (ad esempio per l’acquisto di case o auto più grandi e costose, seconde case per le vacanze etc.) non solo infatti non ci liberiamo dalla “corsa del topo” ma, anzi, ci incateniamo in misura ancora maggiore.

Eccoci quindi finalmente all’UNICA possibilità a nostra disposizione per creare libertà e serenità finanziaria: destinare il nostro risparmio (in toto od in parte) all’alimentazione costante della nostra FABBRICA DELLA RICCHEZZA !!!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Vuoi imparare concretamente a “Far lavorare il tuo denaro per te” e costruire una FABBRICA DELLA RICCHEZZA che ti produca ritorni annui da investimento tra l’8% e il 15% ogni anno ?

ISCRIVITI SUBITO alla PROSSIMA EDIZIONE del mio corso [workshop_what what=”490″ color=”navy”] che si terrà
a [workshop_where what=”490″ color=”black”] il [workshop_when what=”490″ color=”black”]

Il corso verrà poi riproposto con nuove edizioni ogni due mesi circa anche successivamente alla data qui pubblicata (sulle pagine web è sempre riscontrabile il calendario aggiornato).

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

La FABBRICA DELLA RICCHEZZA è l’insieme di tutti gli acquisti e di tutte le attività (possiamo infatti riempire la FDR sia “comprando attività” che “creando attività”) di nostra proprietà che, invece di dar vita a costi o passività di vario genere, hanno lo scopo di CREARE ALTRO DENARO.

Posso riempire la mia  con INVESTIMENTI FINANZIARI (azioni, obbligazioni, ETF, titoli di stato etc.), INVESTIMENTI IMMOBILIARI (da comprare e rivendere oppure da affittare), da BUSINESS NON GESTITI etc.

Le possibilità accessibili con la FDR sono tantissime e il come crearle e gestirle è il tema chiave del corso [workshop_what what=”490″ color=”navy”] (nell’attesa di parteciparvi CLICCA QUI per vedere il DOPPIO VIDEO GRATUITO introduttivo).

Le finalità della FDR possono invece essere diverse. Posso voler creare una massa di denaro destinata ad acquisti importanti (ad es. una casa da acquistare senza debiti o con un mutuo irrisorio), crearmi delle riserve finanziarie da utilizzare in caso di imprevisti o difficoltà per garantire me stesso e la mia famiglia o, scopo ancora più importante, potrei volermi creare un futuro in cui VIVERE SENZA LAVORARE !!

Impossibile dici?

Beh, tutte le cose sembrano impossibili prima di essere realizzate e tali rimangono se non ci si crede e se non si lavora in quella direzione. Tuttavia, VIVERE DI RENDITA non è un traguardo impossibile da raggiungere se sei disposto a lavorarci con costanza per un pò di anni risparmiano e investendo sistematicamente ogni mese.

Tanto per buttare giù due numeri, disponendo di un capitale di partenza di 40.000 € e risparmiando mensilmente altri 400 € per 20 anni e investendo sistematicamente questo denaro con un ritorno medio annuo del 15% otterresti al termine dei suddetti 20 anni un capitale finale pari a oltre un milione e centoquarantamila euro che di sole rendite ti darebbe oltre 171.000 € annui con cui vivere … ti basterebbero o ne vorresti di più?

(Se vuoi capire come ho ottenuto questo numero o farti due conti a partire dalla tue disponibilità e prospettive attuali, CLICCA QUA per accedere all’utility gratuita della “Fabbrica della Ricchezza“)

Ragiona anche sul fatto  che se questi fossero prodotti da investimenti finanziari ti verrebbero tassati  soltanto al 12,5% annuo secondo le leggi attuali e quindi sarebbero per la maggior parte spendibili.

So già qual’è la tua obiezione … come faccio ad ottenere un ritorno medio annuo del 15%, chi me lo dà?

Beh, servito su un piatto d’argento senza sapere niente e senza far niente per colmare questa lacuna non te lo dà nessuno.

D’altra parte, molti tra gli allievi dei miei corsi [workshop_what what=”490″ color=”navy”] lo stanno già ottenendo grazie a quanto hanno imparato e al loro impegno nell’applicare questa conoscenza (un impegno medio di non più di 2-3 ore di tempo a settimana).

Se poi non pensi di riuscirci beh, sappi che puoi sempre porre i tuoi obiettivi su standard più bassi ma oggi come oggi non riuscire a portare a casa almeno un 8% di ritorno annuo vuol dire proprio non volerlo fare perchè, puoi credermi, basta veramente poco visto che è quello che di media i mercati finanziari producono senza nessuna attività di trading ma semplicemente come resa passiva dei mercati.

Considera che io ci credo così tanto da offire, unico in Italia, la clausola SODDISFATTO O RIMBORSATO al termine dell’intero corso … io ci credo quindi, e tu?

Pensaci e … agisci in fretta se vuoi darti la chance di vedere i tuoi sogni realizzarsi.

A risentirci.

Roberto Pesce

1 commento

  1. piergiorgio

    8 anni fa  

    preg.mo dott.or roberto pesce :

    dopo avere fatto il corso investire in azioni ed etf e intelligenza finanziaria stò cercando di mettere in pratica tutto quello che ho imparato . non voglio darLe fastidio ma ogni persona è fatta a proprio
    modo , quello che impara da Lei e da altre persone poi lo mette in pratica a suo modo . tenendo presente nel mio caso quello che io stesso
    ho imparato nella maniera più consona alle mie esigenze . senza mancare di rispetto a nessuno , visto che se sbaglio l’unico a cui darò del salame sarò io che non ho seguito ciò che mi è stato detto .
    comunque oggi come oggi tengo per oro colato tutto quello che ho imparato ai corsi fatti . perchè la corsa del topo e la fabbrica del debito è meglio lasciarla lontano dai pensieri e dal modo di acquisti
    fatti con carte revolving e rate e il resto .
    ti ringrazio dei tuoi insegnamenti e non è detto che ci rivediremo ai corsi che tieni per affinamento e ulteriori chiarimenti ciao piergiorgio


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti alla Newsletter!!

Rimani aggiornato su tutte le novità Smartmoney e sui nuovi articoli di questo blog

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco