Come guadagnare soldi diventando un trader di successo

Guadagnare-soldiDa qualche tempo mi imbatto in forum e discussioni online la cui domanda fondamentale è: come posso guadagnare soldi col trading? Come posso diventare un  trader di successo?

In effetti, anche per esperienza personale, ammetto che il mondo del trading in generale, azionario, forex, opzioni ecc., è affascinante ed eccitante, attrae molte persone che ritengono sia un ottimo modo per ottenere più soldi dai propri investimenti e migliorare la qualità della propria vita.

L’approccio a questa attività è comune per tutti i novizi.

All’inizio della carriera di trader probabilmente ci si sente molto eccitati, ci si concentra su una fase di studio e analisi: tecniche e grafici, ricerca del titolo giusto, ipotesi e osservazione, ma bisogna fare attenzione, questo è solo l’inizio di un percorso, non il percorso stesso.

Per diventare un trader di successo si attraversano molte fasi.

Oltre all’apprendimento delle tecniche, c’è innanzitutto una lunga fase di pratica che affina i contenuti appresi, e una fase di approfondimento del mind setting, cioè un momento in cui si studia la costruzione di una mentalità che sia adatta e allenata ad affrontare con le armi giuste il percorso.

Infatti, i professionisti operano in spazi molto più ampi e in campi diversi rispetto alla sola tecnica, operano in uno spazio tridimensionale,  applicando una delle leggi fondamentali del trading di successo: le 3 M.

Per guadagnare soldi con il trading segui la legge delle 3 M

Le 3 M di cui ha parlato anche Roberto in un suo vecchio articolo sono: MONEY,  METHOD,  MIND (mente, metodo e denaro).

Quale delle tre è più importante?

È come chiedere quale gamba sia più importante per uno sgabello a tre gambe. Togline una e cerca di sederti.

Vediamole brevemente tutte e tre.

Money

Per quanto riguarda the Money, il denaro, è necessario operare una gestione attenta delle entrate,  che ti permetta,  se ancora non lo hai, di recuperare un capitale da investire.

Se hai già una base di partenza è il momento di pensare a quantificare e programmare come impiegare il capitale di trading, cioè stabilire un percorso ragionevole e ragionato attraverso il quale  ottenere gli  obiettivi del tuo piano. 

Method

Il metodo richiede studio e applicazione dei concetti, tecniche.

Ogni trader deve avere un metodo efficace per scegliere azioni, opzioni o futures, nonché regole ferme per garantirsi trade di successo ripetuti nel tempo. Bisogna anche essere consapevoli  che esiste una psicologia di massa dei mercati e che va interpretata.

Mind

E la mente? È davvero così importante che la mente sia allenata? È così difficile entrare nella mentalità del trader?

Dopo tutto, se ci pensi un attimo, quella del trading non è una strada inesplorate.

Ci sono centinaia di esempi di trader e investitori di successo! 

Basterebbe prendere la biografia di colui che preferisci  e seguire i suoi passi fedelmente per ottenere risultati più o meno simili.  Semplice no?

E invece no, per nulla! E non accade solo nel trading, ma nella vita di tutti i giorni.

Succede qualcosa che ci impedisce di eseguire quei passi consigliati e rodati per il successo, e cioè: la nostra mente processa le informazioni esterne e, invece che accettarle per vere e applicarle fedelmente, le elabora con il metro delle nostre esperienze precedenti, le infarcisce con un cocktail di sentimenti “motivanti” come paura, orgoglio, senso di colpa e altre cosette del genere, finendo per alterare la percezione dell’informazione originale.

Il risultato? O diventiamo immobili e perdiamo le occasioni o, peggio, diventiamo inadatti ad affrontare il futuro con lucidità, perché valutiamo con  un filtro appartenente al passato le esperienze che dobbiamo ancora fare nel futuro.

Ad esempio, se abbiamo commesso degli errori nel passato che ancora ci scottano ci racconteremo “non inizio nemmeno perché non ce la farò mai!”; oppure se ci sentiamo insicuri di noi stessi e della vita in generale, può essere che ai primi trade sbagliati inizieremo a pensare “non sono stato mai bravo in matematica”, “lo dicevo che non ero adatto”.

Il trading è una delle attività più emozionanti che una persona possa fare.

Il problema è che non puoi essere in balia dei sentimenti e fare soldi allo stesso tempo.

Un cattivo mind setting  può provocare la mancanza di guadagni o, peggio, la perdita di soldi, molti soldi.

Pensa alle dinamiche in un casinò: i dilettanti, cosiddetti “polli”, giocano eccitati, si affidano alle sensazioni, cercano emozioni forti. 

I giocatori professionisti, invece,  giocano freddamente gioco dopo gioco, sembrano quasi annoiati; impiegano la maggior parte del tempo  a  cercare  il momento in cui il conteggio delle carte dà loro un vantaggio percentuale per vincere soldi al “pollo”.

Ma se il Casinò è un mercato in cui tutti sono a caccia di soldi, come in borsa o nel Forex ora ti è chiaro perché Mind, insieme a Method e Money, è un elemento imprescindibile per il successo di un trader.

Ah, dimenticavo, se a un tavolo da gioco dopo 5 minuti non capisci chi sia il pollo, probabilmente il pollo sei tu!

Mara Goi

4 commenti

  1. Andrea G.

    5 mesi fa  

    Buongiorno Mara….bellissimo articolo! Ogni tanto bisogna sentirsi ripetere le cose che si conoscono già ma che si tendono a dimenticare!
    Personalmente la parte più importante è il mind setting perché deve essere in un equilibrio taoista perenne!
    Sei gasato, parti in quarta, inciampi e ti fai un sacco male.
    Stessa condizioni, parti in quarta, guadagni, l’ego cresce e con lui anche la tendenza al rischio. Magari te ne vanno bene anche 10 di fila ma poi arriva la batosta che, se fossi stato mentalmente tranquillo, avresti potuto fiutare.
    La mia personale avventura è stata invece l’opposto. Mi sono avvicinato ad un mondo che scotta facilmente – i future – senza avere esperienza ne STOP LOSS (ma che diavolo mi saltava in mente???).
    Ho fatti pochi trade ma sono state tutte bastonate frastornanti.
    La velocità con cui ti puoi bruciare il conto con i future è stata troppo per me!
    Preferisco, per ora, le azioni!
    Una “tranquilla” gita in barca rispetto all’altra mia esperienza.

    Comunque quando non ho un mind setting adeguato spengo il pc e ci riprovo il giorno dopo, prima dell’apertura dei mercati, altrimenti salto per quel giorno!

    Una buona vita


  2. Mara Goi

    5 mesi fa  

    Grazie Andrea per aver raccontato la tua esperienza. È un esempio che centra esattamente quello che intendevo; inoltre hai introdotto il concetto del future che è ancora più pruriginoso. L’importante è comunque imparare dai propri errori trasformandoli in un punto di partenza dal quale migliorare e non in un punto di arrivo. Parlerò dell’utilità dell’errore in un articolo che uscirà presto! Un caro saluto!!


  3. Rossano

    5 mesi fa  

    Ottimo articolo. La mia esperienza ne conferma alcuni passi, 8 anni fa incuriosito dal forex ho aperto un conto e fatto esperienza sulle valute, ovviamente prima col conto demo con basi di 15000 euro, dove i risultati erano discreti, quando poi ho provato con i soldi veri, mettendo in gioco piccole somme, reali, sudate, l’inesperienza, l’incoscienza e un turbine di emozioni (esattamente quelle descritte sopra nell’arti) hanno portato ad un’esperienza negativa.
    Adesso capisco il perché.

    Ciao!😊


  4. Mara Goi

    5 mesi fa  

    Ciao Rossano, grazie per il tuo commento. Comprendo bene come ti sei sentito. Penso che, più o meno, ognuno di noi abbia attraversato una fase simile, perfino i migliori investitori. Penso anche che l’inesperienza sia una fase inevitabile da affrontare quando si inizia un nuovo percorso; cosa buona è pensare questo momento come una mera valutazione delle competenze che ci servono a fare di un inizio non positivo un punto di partenza e non un punto di arrivo😉A presto!


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco