Sopra la banca il bancario campa, sotto la banca il cliente crepa

Ebbene, il titolo effettivamente è un pò così … crudo.

E anche l’assonanza con l’antico scioglilingua non strappa grandi sorrisi di simpatia. Sarà forse perchè, di questi tempi, a parlare di banche che strangolano i clienti non viene a nessuno in mente di pensare: “Che esagerazione!!!” ?

Ho trovato il libro recentemente in autogrill e ho un pò esitato a comprarlo nonostante la nota mia “dipendenza” per l’acquistare e divorare rapidamente qualsiasi pezzo di carta che presenti contenuti anche solo vagamente interessanti.

La ragione del dubbio è che in linea di massima non apprezzo tutto ciò che suona negativo o disfattista a prescindere, lo trovo … demotivante senza scopo.

Ciò nonostante, devo dire che Sopra la banca il bancario campa, sotto la banca il cliente crepa si lascia leggere con facilità, in parte per il formato davvero mignon, in parte perchè l’autore Gianluigi De Marchi, ex bancario e “addetto ai lavori” a vari livelli dichiarantesi ufficialmente pentito della “militanza con i cattivi”, scrive con buona scioltezza e una discreta capacità narrativa.

Sopra la banca il bancario campa, sotto la banca il cliente crepanon fornisce metodi o strategie per investire ma ti spiega in modo semplice il perchè la consulenza bancaria ad oggi non esiste e tutti i raggiri e le motivazioni di lucro che stanno dietro ai vari consigli di investimento forniti dalle banche.

Con lo spirito del racconto storico l’autore ci accompagna attraverso gli inganni e le mistificazioni presenti in ogni forma di investimento: dai BOT alle azioni, dai fondi comuni di investimento alle polizze unit linked, con un unico denominatore comune: far quadrare il budget degli istituti di credito e far percepire i ricchi premi ai dirigenti amministratori.

Il libro, tutto sommato, vale i 10 € che ti chiede e l’ora e mezza necessaria per leggerlo.

Dopo averlo letto, però, capito tecnicamente che nessuna forma di investimento è il Sacro Graal, occorre rimboccarsi le maniche per comprendere come riuscire a selezionarle e utilizzarle a proprio vantaggio.

Ma questa è un’altra storia…

Roberto Pesce

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti alla Newsletter!!

Rimani aggiornato su tutte le novità Smartmoney e sui nuovi articoli di questo blog

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco