fbpx

Richard Branson il business diverte: l’autobiografia

Richard-Branson-businessRichard Branson business, successo, e imprese fuori dal comune, sono sinonimi.

Nella percezione dei più è un ricco che fa cose da fuori di testa o, come scrive lui stesso: “la gente si chiede perché da miliardario non me ne sto su un’isola incontaminata a godere del lusso”.

La risposta al perché non lo faccia è in parte contenuta nel titolo della sua autobiografia: Il business DIVERTE.

E in parte è nella sua storia, raccontata in prima persona nelle 526 pagine del libro.

Devo ringraziare per il consiglio di lettura un ragazzo di 22 anni che nonostante la sua indole timida e riservata ha già la maturità imprenditoriale di un uomo adulto.

“Leggilo, sono sicuro che ti piacerà” mi ha detto.

Giro lo stesso consiglio a te.

Se stai cercando di capire come si possa ottenere una vita straordinaria, prima ancora del successo nel business, qui trovi L’ESEMPIO per eccellenza.

La sintesi di cosa significhi pensare e vivere fuori dagli schemi e della folle determinazione che ci vuole.

(Leggi anche: Serve un modello di business per passare dal dire al fare)

Richard Branson: la storia

Ho sempre detto che ogni persona contiene un romanzo dentro di sé.

La vita di Richard Branson ne contiene almeno una decina.

Non si contano le volte in cui ha rischiato la vita nelle imprese in barca o in pallone in giro per il mondo.

In questa autobiografia ripercorre non solo la storia di Virgin e di come sia passata da una rivendita di dischi per corrispondenza, gestita abusivamente in un sotto Chiesa, a un marchio declinato a livello globale.

Nel libro racconta da dove viene, l’educazione che ha ricevuto dai genitori, l’apertura mentale e la passione per le sfide a cui lo hanno abituato fin da bambino.

I ricordi dell’infanzia sono una delle parti più intense del libro: un imprinting che ha determinato il suo modo di affrontare la vita.

Come quando appena dodicenne la madre (che fu una delle prime donne pilota di alianti e hostess dopo la guerra) lo sprona ad andare in bicicletta nella città vicina (a 80 chilometri) procurandosi l’acqua per strada, così che potesse capire l’importanza di un fisico robusto.

“Mia madre aveva due idee fisse”, racconta Branson, “darci sempre qualcosa da fare e trovare il modo di guadagnarsi qualcosa”.

Oppure la zia che lo sfida a imparare a nuotare dietro una ricompensa o la nonna che a 89 anni è stata la cittadina britannica più anziana a superare l’esame avanzato di danza latino-americana e a 90 la più anziana a fare un ace a golf.

Morì a 99 anni lasciando scritto che gli ultimi dieci anni erano stati i migliori della sua vita e gli ripeteva che “visto che si vive una volta sola tanto vale approfittarne al meglio!”.

Branson cresce in una famiglia tutt’altro che benestante, ma permeata da un forte senso di collaborazione e di intraprendenza.

Gli viene insegnato che ogni volta che cade deve ridere…

Richard Branson e il business

Il business è di fatto indistinguibile dalla sua vita privata.

L’aspetto più avvincente è come fin da ragazzo segua istinti e visioni e, una volta individuato l’obiettivo che vuole ottenere, si butti a capofitto con una determinazione instancabile per cercar di far funzionare le cose.

Di fatto trascorre parecchi anni di attività in bilico tra il trionfo e il fallimento.

Ogni volta che riusciva ad avere denaro in cassa lo reinvestiva in qualcosa di più grande e sfidante.

“Per chiunque inizi senza avere alle spalle una solida copertura finanziaria, la linea che separa il successo dal fallimento e molto evanescente. La grande priorità è sopravvivere…”

“Virgin ha incassato somme enormi, ma io ho sempre reinvestito in nuovi progetti che facessero crescere il gruppo, e di conseguenza non abbiamo goduto quasi mai del privilegio di avere una riserva di capitale da utilizzare come ammortizzatore.”

Fino ad arrivare alla Virgin Atlantic, la compagnia aerea osteggiata in ogni modo dalla British Airways e protagonista di una lunga ed epica battaglia legale.

“Il gruppo Virgin ha sempre avuto una sua vita rispetto alla quale io ho cercato di mantenermi un passo avanti”.

Approda così in tempi più recenti ai temi ambientali con Virgin Earth e al lancio spaziale con Virgin Galactic.

Questo libro è un viaggio lungo, ricco di aneddoti divertenti e analisi personali, così denso di sfide da sembrare fantascienza.

Una vita che sfinirebbe i più ma che è l’espressione autentica di Richard Branson.

Giorgia Ferrari

ENTRA NELLA COMMUNITY GRATUITA DI EDUCAZIONE FINANZIARIA EFFICACE

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco