Libia, Egitto, Tunisia … il mondo arabo brucia: quali scenari e prospettive per la storia e per i nostri investimenti?

Proprio in questi giorni stiamo assistendo ai drammatici eventi che stanno sconvolgendo la Libia in un massacro causato dal confronto tra il regime del colonnello Gheddafi e gli oppositori che vorrebbero liberarsene dopo oltre 40 anni di dittatura.

La crisi libica segue a stretta ruota quanto accaduto in Tunisia e Egitto dove, fortunatamente con assai meno violenza, sono stati deposti Ben Ali e Mubarak, anche loro al comando dei rispettivi paesi da lunghissimo tempo e accusati di corruzione, assenza di democrazia, perseguimento di interessi personali, nepotismo etc.

Altri focolai di rivolta si sono già accesi in Yemen, Iran, Algeria, Libano e si mormora di fuoco che covi nemmeno tanto sotto la cenere persino in Arabia Saudita che è da sempre il paese leader del mondo arabo e maggiore produttore mondiale di petrolio.

Insomma, tutto il mondo arabo appare in rivolta e i successi ottenuti in Tunisia e Egitto stanno dando coraggio e ambizione ai tantissimi che per un motivo o per l’altro hanno desiderio e aspirazione di cambiamento e di cambiamento importante.

Qui, politicamente e storicamente parlando, le questioni rilevanti aperte e per adesso insolute sono due:

  1. Chi sono gli insorti nelle varie nazioni e chi li guida, li ispira o li sostiene?
  2. Sappiamo chi era/è al potere nei vari paesi arabi e magrebini e, umanamente parlando, dubito ne sentiremo la mancanza ma stiamo andando verso un futuro di pace, diritti umani e democrazia oppure si rischia di cadere dalla padella delle dittature “moderate” nella brace del radicalismo e fanatismo religioso come già successo in passato in Iran e Afghanistan?

Non ho e nessuno ha in questo momento una risposta a queste domande, cruciali non solo in una prospettiva storica ma anche per l’attualità nostrana visto che nelle aree geografiche di cui stiamo parlando vivono milioni di persone e viene estratta la gran parte del petrolio consumato a livello mondiale, ad oggi elemento indispensabile nella vita di tutti noi.

Parlando di questi temi ed argomenti, onestamente faccio fatica a rimanere nel perimetro degli argomenti finanziari a cui questo blog è legato quando cuore e testa sono invece principalmente rivolti a quanto sta succedendo in un’ottica umanitaria quanto storica. E’ assai probabile che gli eventi di questi giorni ci porteranno a qualche forma di cambiamento epocale dell’assetto del mondo come lo abbiamo conosciuto negli ultimi trent’anni e forse anche delle nostre stesse esistenze. La speranza è che si vada verso una svolta positiva, i dubbi, le preoccupazioni e le incertezze tuttavia esistono.

Tornando tuttavia alla nostra consueta arena di discussione, che impatto possono avere gli eventi di questi giorni e le loro potenziali prospettive sugli scenari di investimento di cui siamo soliti discutere?

Beh, personalmente qui le idee sono parecchio più chiare.

Nel breve e brevissimo termine petrolio e gas alle stelle (e relativi ETF ed ETC ad essi collegati), materie prime in generale in rialzo, oro e argento ancora di più in impennata in quanto “beni rifugio“, già lo erano prima per altri motivi, tanto più lo sono adesso nella nube dei venti di guerra e rivoluzione.

Per le borse si prospettano invece giorni difficili, turbolenti e volatili soprattutto considerando che i mercati odiano l’incertezza. Tra le varie azioni appare persino ovvio immaginare grosse perdite per i titoli direttamente collegati ai business dei paesi coinvolti, ENI ad esempio per restare tra le storie di casa nostra.

Questo vuol dire acquisto a manetta su titoli petroliferi, gas, oro, argento e materie prime e vendite e short su tutto il resto?

Attenzione che non ho detto questo.

Alle mie considerazioni vanno rapportati a monte un paio di elementi importanti come l’orizzonte temporale dei propri investimenti e la propria asset allocation, costruita in relazione alla propria età, i propri obiettivi etc.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Vuoi imparare ad investire con efficacia e conoscere tutto su diversificazione, asset allocation , obiettivi di investimento ?

ISCRIVITI SUBITO al corso [workshop_what what=”490″ color=”navy”]

Prossima edizione: [workshop_when what=”490″ color=”black”][workshop_where what=”490″ color=”black”]

CLICCA QUI per vedere il VIDEO INTRODUTTIVO GRATUITO

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Occorre in altre parole riflettere sul TIMING e sulla STRATEGIA giusta per cavalcare al meglio gli scenari appena descritti.

Certo è che, ragionando un pò più a lunga scadenza, anche sulla scia delle notizie che arrivano da un pò dappertutto che parlano della ripresa dell’inflazione (il che vuol dire tassi di interesse e costo del denaro in aumento a breve, con ovvie ricadute sull’aumento dei mutui prima casa e dei costi per le aziende), mentre per le borse a livello generale è difficile fare delle previsioni macroeconomiche essendo esposte a forze di carattere opposto tra loro, (ma faccio fatica ad essere super ottimista) personalmente vedo ancora in rialzo materie prime e prodotti alimentari, con grande attenzione a potenziale grande volatilità e speculazione su petrolio, oro e argento che potrebbero avere anche fortissimi storni immediatamente dopo aver conseguito rialzi importanti.

Questo ad oggi, obbligati a vivere un pò alla giornata con l’orecchio agli aggiornamenti dei TG e in attesa di vedere come si evolverà lo scenario globale.

Tutto sommato spero e penso che la fine del regno di Gheddafipossa essere anche molto vicina, il punto è che potrebbe essere solo una delle punte di un iceberg enorme di cui ancora non intuiamo la portata.

Ritorneremo su questi discorsi man mano che si evolve la situazione, se ti va lascia un COMMENTO allo scopo di un libero e costruttivo confronto di idee.

Roberto Pesce

4 commenti

  1. Lorenz

    8 anni fa  

    Sono in questi momenti, malgrado le importanti emozioni che ci sensibilizzano cuore e mente, che bisogna tirare fuori calma e freddezza per capire se limitare le perdite o trovare il compromesso morale per un opportunità.
    In ogni caso, morale o meno, quando ci si è dentro qualcosa devi fare. Ci sei dentro.


  2. angelo

    8 anni fa  

    ciao Roberto,grazie per tutte le informazioni che ci dai sui blog,sono d’accordo con la analisi del medio oriente che brucia,un mio pensiero
    che a breve tempo tutto cambiera’non solo in medio oriente,ma in tutto il resto del mondo(Italia)compresa.Fra crisi economiche,crisi politiche,
    globalizzazione,il tutto rendera’ancora piu’difficile la sopravvivenza di molte famiglie in italia.Speriamo che e’solo un mio pensiero.
    saluti Angelo


  3. fabio

    8 anni fa  

    La mia impressione è che lei non abbia mai comprato una sola azione o un etf!
    Se fosse un vero trader o un investitore fornirebbe almeno lo straccio di una prova, almeno un segnale operativo.
    Invece nada, nothings, niente di niente!


  4. Roberto Pesce

    8 anni fa  

    Un pò gratuita la tua affermazione Fabio … La linea editoriale del blog è semplicemente impostata così come la vedi e non come mi sembra di capire piacerebbe vederla a te.

    Volendo si potrebbe creare un servizio di segnalazione titoli, opportunità, segnali operativi etc. ma sarebbe comunque un’altra cosa rispetto a quello che faccio qua.

    Saluti, Roberto


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti alla Newsletter!!

Rimani aggiornato su tutte le novità Smartmoney e sui nuovi articoli di questo blog

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco