Guadagnare in borsa e dal trading: su quali mercati operare

Una delle possibilità più interessanti per chi in questi anni si dedica al trading o cerca di guadagnare in borsa in modo più o meno sistematico è la possibilità, semplice e accessibile come mai prima d’ora da quando esistono le Borse e i mercati finanziari, di scegliere su quali mercati operare.

Uno dei primi concetti che spiego nell’ambito del corso [workshop_what what=”488″ color=”navy”]  – a proposito,

****************************************************

il [workshop_when what=”488″ color=”black”], si terrà a [workshop_where what=”488″ color=”black”] la PROSSIMA EDIZIONE,

****************************************************

è infatti quello di prendere in seria considerazione l’idea di guardare oltre confine per trovare le opportunità di trading e di investimento più interessanti.

Anche se le tecniche insegnate al corso si possono applicare allo stesso modo su qualsiasi mercato finanziario del mondo, è però vero che l’Italia, borsisticamente parlando, presenta più di un problema e non molte opportunità.

Partendo dal fatto che è un mercato numericamente piccolo (circa 300-400 azioni quotate a Milano contro le oltre 6.000 azioni quotate sui mercati americani), la Borsa italiana soffre anche di altri mali tra i quali una regolamentazione non così rigorosa (tanto per dirne una, i nostri illuminati politici qualche anno fa hanno depenalizzato il falso in bilancio…) ma che presenta invece limitazioni assurde come la “chiusura per eccesso di ribasso” o la “chiusura per eccesso di rialzo“, non obbliga le società quotate a fornire il bilancio trimestralmente ma solo annualmente, non ha tutta questa grande liquidità, non è pienamente operativa relativamente allo SHORT SELLING, è limitatissima sul mercato delle OPZIONI etc.

Insomma, fatto lo sforzo di aver investito in formazione e compiuto la necessaria gavetta (fattori senza i quali avventurarsi in borsa è un vero suicidio finanziario!), ogni persona che vuole guadagnare in borsa dai propri investimenti o da una robusta attività di trading può sicuramente guardarsi intorno e puntare su altri mercati europei più “solidi” e più capitalizzati del nostro (Gran Bretagna e Germania le prime e più logiche possibilità) o, miglior soluzione in assoluto, dirigersi verso il più grande mercato finanziario del mondo ossia gli Stati Uniti d’America attraverso il NYSE (ossia Wall Street) oppure il NASDAQ.

Da non sottovalutare infine la possibilità di guardare ai paesi emergenti (India, Cina, Brasile, Russia, Messico, Indonesia solo per citarne alcuni) che, a livello macroeconomico, sono quelli sicuramente destinati a registrare le crescite maggiori nei prossimi 10 anni.

In questi casi, se appare logicamente complesso andare a scovare la singola azione dal futuro roseo in Messico o in India, ci vengono sicuramente in aiuto gli ETF (EXCHANGE TRADED FUNDS) che, essendo “FONDI” (ossia panieri di investimento composti a loro volta da più titoli selezionati solitamente su base geografica o settoriale) scambiabili come singole azioni, ci permettono con grande semplicità di posizionare il nostro denaro su questi mercati con pochi clic del nostro mouse a partire da qualsiasi banca italiana che ci offra una piattaforma di trading online con accesso al sempre più ricco mercato degli ETF.

Attraverso l’investimento in ETF, accessibile a partire anche da somme minime come qualche centinaio o migliaio di euro, possiamo quindi DIVERSIFICARE i nostri investimenti e guadagnare in borsa anche al di fuori dei confini italici cercando le migliori opportunità del momento.

Come già detto, per iniziare ad accostarsi a questi concetti, un’ottima idea può essere quella di partecipare al corso [workshop_what what=”488″ color=”navy”] del [workshop_when what=”488″ color=”black”] per poi, se l’appetito come spesso accade vien mangiando, perfezionare la conoscenza acquisita nell’esclusiva [workshop_what what=”494″ color=”navy”], il mio programma avanzato riservato a soli 20 allievi per edizione ed in partenza il [workshop_when what=”494″ color=”black”].

Per informazioni più specifiche su questi programmi puoi scrivermi un’e-mail a info@coachingfinanziario.it con la tua domanda specifica ed un recapito telefonico.

Sarò lieto di risponderti via e-mail o, eventualmente, chiamarti personalmente per scambiare due parole in merito e rispondere a tutte le tue domande.

Un saluto e … BUON TRADING!

Roberto Pesce

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti alla Newsletter!!

Rimani aggiornato su tutte le novità Smartmoney e sui nuovi articoli di questo blog

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco