Libertà finanziaria in cinque anni a partire da…ora

liberta finanziariaEra novembre 2017 quando ho partecipato per la prima volta a INTELLIGENZA FINANZIARIA e ho iniziato il mio cammino verso la libertà finanziaria, MAI avrei immaginato quanto avrebbe cambiato la mia vita e che potesse davvero succedere a me.

Da ormai 5 anni in questo periodo tiro le somme per vedere come procede la mia vita, finanziaria e non, prendendomi un momento di pace, voltandomi indietro e osservando con distacco ciò che hanno comportato le mie scelte.

Reputo FONDAMENTALE diventare ogni anno una persona migliore. Conoscere gente nuova, imparare un lavoro nuovo, studiare nuovi corsi, esplorare paesi nuovi, leggere libri ecc.

Ho sempre avuto fame di apprendere!

È stato un susseguirsi di eventi, circostanze incredibili – al limite della fantascienza – che mi hanno gradualmente trasformato sotto tutti i punti di vista.

INTELLIGENZA FINANZIARIA è stata LA miccia e ora che ho raggiunto una certa pace mentale, familiare e finanziaria, sento di avere qualcosa da condividere sperando di far scattare quel qualcosa anche solo in una persona che sta leggendo queste parole.

Subito dopo il corso, in concomitanza con la nascita della mia primogenita a gennaio 2018, ho attivato il mio primo PAC (Piano di Accumulo Capitale). 

Leggi anche: PAC, un piano per far crescere i tuoi soldi

Poi, si sa, l’appetito vien mangiando e dopo aver studiato moltissimo e creato varie tabelle Excel decido di farne partire un altro, e poi un altro ancora. Nel frattempo risparmio tutto il risparmiabile. Faccio la sfida delle 52 settimane: il primo anno l’ho dedicata a un viaggio per  vedere le aurore boreali, ma poi ho cominciato a dedicarle solo ed esclusivamente per poter acquistare corsi.

Ne compro uno, poi un altro, e nel giro di poco mi ritrovo a svegliarmi alle cinque di mattina per studiare tutti i corsi che avevo.

Non sono per niente bravo a prendere appunti, ZERO proprio, quindi che faccio? Li guardo una, due, cinque, sette volte, finché le parole mi si scolpiscono nell’anima.

Applico tutto quello che apprendo, alcune cose mi riescono, altre no, perdo soldi poi li guadagno. Ci sono stati molti momenti frustranti in cui mi sentivo un fallito…ma non demordo. MAI!

Ora, come detto, mi fermo e mi guardo indietro, e di tutto ciò posso dirti questo.

Ognuno di noi ha un potere. Il potere di DECIDERE.

Tu ORA sei dove le tue decisioni passate ti hanno portato, ne più né meno.

Quindi il tuo domani si crea in funzione delle decisioni che prendi adesso!

In questa viaggio chiamato vita abbiamo tre leve da poter utilizzare per migliorare le nostre finanze e dopo cinque anni posso dire che se le si padroneggiano tutte assieme i risultati sono sorprendenti.

Libertà finanziaria, la prima leva: GESTIONE/RISPARMIO

Se guadagni poco ma lo gestisci tremendamente bene, sul lungo periodo avrai un vantaggio immenso rispetto a chi guadagna di più ma gestisce male o addirittura non gestisce i propri soldi.

Un’abitudine su tutte è da far diventare tua, il “PAGA PRIMA TE STESSO”. Ovverosia PRIMA risparmia, POI spendi e non viceversa. Così facendo sarai certo di mettere da parte sempre una quota prestabilita. Prima il 10%, poi, lavorando sulle altre abilità da sviluppare, lo porterai al 20 e poi al 30%.

Leggi anche: Libero professionista o ditta individuale? Separa i conti!

 

Libertà finanziaria, la seconda leva: AUMENTARE LE ENTRATE

Guadagni poco? Se sì, la domanda deve essere “Come posso guadagnare di più?”.

Ci sono moltissimi modi come:

  • banalmente lavorare di più;
  • farsi pagare di più se si è imprenditori o liberi professionisti;
  • cambiare posto di lavoro; 
  • imparare nuovi lavori.

Mai come ora ci sono lavori da poter fare da casa, i cosiddetti imprenditori digitali come il self publishing, dropshipping, resellers, amazon FBA, social media manager ecc. 

 

Libertà finanziaria, la terza leva: INVESTIRE

“Se si aggiunge poco al poco, presto il poco diventerà molto” soprattutto se investito consapevolmente grazie all’interesse composto.

Purtroppo investire non è più un’opzione! 

Leggi anche: Trading in opzioni: come ho imparato…ad amarlo

In un mondo in cui i prezzi raddoppiano da un anno all’altro, i posti di lavoro più sicuri al mondo vacillano, la benzina supera i 2€/l, investire ora come non mai è una necessità!

Solo negli ultimi due anni ho imparato a utilizzare bene tutte e tre le leve e i risultati valgono l’impegno.

Grazie alla miccia, grazie a Roberto Pesce, a tutto lo staff di cui ora, orgogliosamente, faccio parte ma soprattutto grazie alle MIE scelte e all’impegno costante, posso guardare il grafico che ho creato ad hoc con excel, che traccia tutto il mio patrimonio e vedere che sta crescendo con una media annua del 24,7%.

Posso dire che la strada che ho SCELTO è sicuramente quella giusta.

“Sic parvis magna” ovvero “da cose così piccole a cose così grandi“…

E tu? Quali saranno le tue prossime scelte?

Andrea Giaretta

Entra nella COMMUNITY di EDUCAZIONE FINANZIARIA EFFICACE

1 commento

  1. LUCA FANTINATO

    4 mesi fa  

    Ciao Andrea, bellissime parole che condivido in pieno. In un passaggio hai scritto “spero di far scattare quel qualcosa anche solo in una persona che sta leggendo queste parole”… beh con me ed Elena ci sei riuscito alla grande, e sono certo non saremo gli unici. Ora che abbiamo cominciato il nostro percorso verso la libertà finanziaria è bello condividere con te questo mondo.
    Fiero di essere tuo cugino!


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco