Non provare ad afferrare il coltello che cade !!!

Never try to catch a falling knife!” (“Mai cercare di afferrare un coltello che sta cadendo!”) è uno dei moltissimi e spesso assolutamente centrati detti e motti di Wall Street che, nella sua arguzia e semplicità, nasconde in sè un principio molto importante.

In effetti, a meno di essere un Maestro Zen (hai presente quelli che si vedono sempre nei film in grado di bloccare un colpo di spada tra le proprie mani?), la cosa più probabile che può succedere a chi cerchi di acchiappare al volo un coltello che sta cadendo è quello di … tagliarsi le mani!!!

Il coltello che cade è ovviamente una metafora di un’azione o di un mercato che sta scendendo rapidamente di prezzo ed il tema è parecchio di attualità vista la situazione generale dei mercati come analizzata nello scorso articolo pubblicato sul blog.

Allo stato attuale delle cose, anche se la situazione della Grecia pur essendo ben lungi dall’essere risolta sembra però aver fatto un importante passo in avanti negli ultimi giorni, i mercati continuano infatti a guardare verso il basso e la domanda finale dello scorso articolo aspetta una risposta: “Che fare, come comportarsi per trarne profitto?

Il richiamo iniziale a “non cercare di afferrare un coltello che cade” vuole essere un segnale di attenzione per tutti coloro che, non provvisti di un’adeguata formazione relativa al trading e agli investimenti azionari, potrebbero pensare di acquistare delle azioni per il semplice fatto che “sono scese molto“.

Questo modo di ragionare è solo apparentemente di buon senso ma in realtà non vi è nessuna ragione nè logica nè tecnica per la quale un titolo che fino ad un pò di tempo fa fosse, supponiamo a titolo di esempio, a 50$ e ora quotasse 25$ (sotto del 50% rispetto al suo valore precedente) debba tornare al prezzo originale in un arco di tempo ragionevole.

Esistono moltissime azioni che non sono mai più tornate ai propri valori massimi così come ne esistono invece altre che, a furia di scendere, sono arrivate a zero e sono state di conseguenza delistate. In altri casi invece le perdite sono state recuperate ma in archi di tempo molto lunghi, tempo durante il quale il denaro “bloccato” su quei titoli ha perso l’opportunità di essere investito con molto più profitto in altri modi.

Ovviamente esistono anche esempi contrari ma quello che intendo qui affermare è che il fatto che “un’azione sia scesa moltonon è un motivo nè sufficiente nè ragionevole per precipitarsi ad acquistarla, pena il rischio di grosse delusioni e conseguenti perdite pesanti sul proprio portafoglio.

Quando i mercati guardano a ribasso, le cose più ragionevoli da fare sono solo 3:

  1. operare in short selling, ossia con una strategia ribassista che si avvantaggia dalle perdite di valore delle azioni e non dal loro incremento oppure
  2. aspettare cheil coltello tocchi per terra prima di raccoglierlo” ossia che la fase ribassista termini e il mercato trovi prima supporto (fase 1 per chi ha frequentato o frequenterà in futuro i miei corsi) quindi inizi a ripartire verso l’alto (inizio fase 2) o infine
  3. se proprio si vuole operare “long” (ossia acquistare i titoli per poi rivenderli in seguito) occorre cercare quelle poche azioni che, disinteressandosi dell’andamento generale dei mercati, continuano a ricevere la fiducia da parte degli investitori e proseguono la propria corsa a rialzo come se nulla di particolare stia succedendo.

Ultimo aspetto importante da segnalare: quando i mercati stanno mutando scenario come in questo momento (fase di transizione) abbondano i falsi segnali e le false partenze, in pratica per trarne robusti profitti occorrono livelli di abilità e di esperienza superiori a quelli del principiante per cui se ritieni di non possedere questi requisiti non è nè sbagliato nè un segno di debolezza (ma bensì di saggezza!) prenderti una pausa dal trading attivo e magari dedicare il tempo a fare trading simulato (paper trading) oppure a studiare il momento e affinare le tue strategie.

Ricorda sempre: un’operazione di borsa può anche durare solo pochi minuti, giorni o settimane ma la tua carriera come trader e i guadagni che potrai raccogliere vanno visti su un orizzonte temporale di decenni!

In sostanza, aspettare qualche settimana o mese che gli scenari si stabilizzino e si chiariscano non è certo un problema.

Se non lo hai mai visto, come primo approccio ad una strategia di trading e di investing sistematizzato ti consiglio la visione del mio VIDEO-TRAINING INTRODUTTIVO GRATUITO (CLICCA QUA) mentre se vuoi iniziare fin da subito a potenziare il tuo arsenale di conoscenza indispensabile per trarre profitto dai mercati azionari ti consiglio il corso [workshop_what what=”488″ color=”navy”] che condurrò personalmente il [workshop_when what=”488″ color=”black”] a [workshop_where what=”488″ color=”black”].

Alla prossima, buon trading!

Roberto Pesce

5 commenti

  1. Raffaele

    7 anni fa  

    Ciao Roberto,
    i tuoi consigli sono sempre i benvenuti, così come i richiami all’ordine e ad essere disciplinati nel trading.
    Forse ci attenderà una lunga fase ribassista dei mercati e, come sappiamo, può essere proprio questa la fase in cui poter ottenere belle soddisfazioni.
    Per poterlo fare è necessario non solo avere la capacità di “non afferrare il coltello mentre sta cadendo”, ma altresì conoscere le giuste tecniche, imparare, sviluppare sempre di più la propria intelligenza finanziaria, per poter fare trading in modo da ottenere bei risultati evitando di scottarsi troppo.
    Proprio per questo, con me ci vedremo sabato 09 luglio al tuo corso “Investire in azioni ed Etf”.


  2. Ciro

    7 anni fa  

    Ma considerata la situazione tragica dei mercati attuali mi viene da chiedere…ci sarà una fase rialzista?


  3. Raffaele

    7 anni fa  

    ________
    / \
    / \
    / \
    ___/ \___ C’è stata sempre e sempre ci sarà, è solo
    questione di “Timing”…….


  4. Flavio

    7 anni fa  

    … mai sentito parlare di cicli di borsa ? E se il rialzo fosse già partito alla grande ? a me risulta proprio così !


  5. Loris

    7 anni fa  

    Il mercato è ciclico, ma le singole azioni non sempre.

    Ci sono titoli scesi e mai risaliti ed altri saliti saliti e mai scesi di moltissimo.

    Inoltre che scendano o salgano i mercati il guadagno è sempre possibile, concordo con te quando suggerisci di non avere fretta.

    Ciao!!!


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti alla Newsletter!!

Rimani aggiornato su tutte le novità Smartmoney e sui nuovi articoli di questo blog

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco